Notizia

Questa Nuova Regola Preverrà Effettivamente Foto Più Virali Dell’Everest?

1.35Kviews

La stagione 2021 per l’arrampicata sull’Everest inizierà presto, dopo una pausa l’anno scorso a causa della pandemia COVID-19. Entro la fine di marzo, il campo base dell’Everest in Nepal sarà di nuovo brulicante di attività mentre le spedizioni si stabiliranno sul ghiacciaio Khumbu, dove trascorreranno diverse settimane facendo giri di acclimatazione su e giù per la montagna prima che la loro vetta finale spinga a maggio. Come al solito, nessuno è ammesso sul lato sud della montagna senza il permesso del governo nepalese, ma quest’anno il governo ha dichiarato diverse regole aggiuntive, incluso uno particolarmente sconcertante: le persone non possono scattare o condividere fotografie di altri alpinisti sulla montagna senza il suo permesso.

Mira Acharya, direttrice alpinistica del Dipartimento del turismo del Nepal, ha detto al Kathmandu Post, “Ogni alpinista può scattare, condividere e realizzare immagini e video del proprio gruppo o di se stesso, ma dovrà affrontare l’azione se scatta, realizza e condivide foto di altri alpinisti senza il consenso del dipartimento”. Acharya ha anche chiarito che lo è sempre Era contro la legge che gli scalatori dell’Everest condividessero foto di altri scalatori dell’Everest senza il consenso del governo, ma che quest’anno il Dipartimento del Turismo intende reprimere la pratica.

 Non è chiaro quale tipo di sanzione o multa il governo imporrà alle persone che scattano foto senza permesso. È ancora meno chiaro come il governo intenda far rispettare la regola, visto quanto sia facile per chiunque disponga di un telefono cellulare e di una connessione Internet scattare e condividere foto in modo discreto e istantaneo. Ma la motivazione alla base è facile da indovinare: il Nepal presumibilmente vuole evitare un altro ciclo di notizie come quello innescato dalle foto virali di Nirmal Purja con una gruppo di scalatori sulla cresta sommitale dell’Everest nel 2019 (il Dipartimento del Turismo del Nepal non ha risposto a Al di fuoririchiesta di commento sul divieto di foto.). 

La nuove disposizioni riguardano  il “controllo”, afferma Greg Vernovage, an IMG guida che ha guidato spedizioni sull’Everest per più di dieci anni. “Direi che il Nepal vuole il controllo sulla maggior parte possibile della stampa. Mi è stato chiesto molte volte riguardo a quella immagine ormai famosa del Summit Sud: la gente ha chiesto: “Greg, è vero?” E sai, le immagini non mentono. E sì, era vero. “ 

Quella foto è rimbalzata in tutto il mondo in pochi giorni, scatenando una controversia che è stata coperta da tutti i principali media, incluso Il New York Times, che ha pubblicato quattro storie diverse con l’immagine, così come un editoriale chiedendo al Nepal di intervenire per limitare il traffico sulla montagna. Un consenso è emerso rapidamente nei media occidentali: l’Everest era semplicemente diventato troppo affollato, con troppe guide inesperte accompagnate da troppi clienti inesperti, e la colpa era in parte della mancanza di supervisione da parte delle autorità del Nepal.

 

MAXI SPORT: lo shopping online per te diventa facile

 

Hanno bisogno di rivalutare ciò che è importante, non solo per il paese, ma tutte le spedizioni che stanno pagando per essere sulla montagna.

Dopo la stagione 2019, segnata anche da almeno 11 morti, il Nepal ha annunciato nuovi regolamenti per l’Everest: le compagnie di guida avrebbero ricevuto i permessi solo se avessero avuto un minimo di tre anni di esperienza nell’organizzazione di spedizioni di arrampicata in alta quota, e le persone dovevano dimostrarlo avevano scalato almeno una vetta a più di 21.000 piedi prima. “Sebbene siano un passo nella giusta direzione, le due regole principali possono essere facilmente aggirate e mancano di denti”, Alan Arnette ha scritto in Outside quando sono stati annunciati.

Molti dei regolamenti del Nepal sull’Everest potrebbero essere descritti allo stesso modo. (L’Everest può essere scalato anche in Cina, dove le leggi e gli standard operativi sono diversi.) Un evento di vecchia data richiede spedizioni per rimuovere tutta la loro spazzatura dalla montagna o affrontare multe, ma “questo non è mai stato applicato”, dice Arnette , che ha scalato quattro volte il versante nepalese dell’Everest e si tiene in contatto con un’ampia rete di guide sulla montagna ogni primavera. (Arnette collabora regolarmente con Al di fuoriè la copertura dell’Everest.)

Le regole principali che siamo applicate ogni anno circondano i permessi e le pratiche burocratiche che le compagnie di guida devono presentare e pagare a Kathmandu, incluso un permesso di $ 11.000 a persona per l’arrampicata sull’Everest stesso (questo è solo per scalatori internazionali; gli alpinisti nepalesi pagano $ 700 ciascuno).

Quest’anno a Kathmandu, il Dipartimento del turismo presumibilmente esaminerà anche i documenti che attestano le regole post-2019 che dettagliano la quantità di esperienza che le aziende di guida e gli scalatori devono essere sulla montagna. Poiché nel 2020 non ci sono state scalate sul lato sud dell’Everest a causa del coronavirus, questa sarà la prima stagione in cui saranno in vigore quei regolamenti. “Sicuramente spero che quest’anno, e ogni anno in futuro, le persone siano pronte a scalare la montagna”, dice Vernovage. “In termini di regola con la vetta di 6.500 metri precedentemente scalata, si parlava di instillare quella regola per anni. Dovrà essere determinato se lo faranno rispettare. ”

 

MAXI SPORT: lo shopping online per te diventa facile

 

E quando si tratta della nuova restrizione sulle fotografie, Vernovage ritiene che “se hanno il tempo di far rispettare quella regola, devono rivalutare ciò che è importante, non solo per il paese ma tutte le spedizioni che pagano per essere sulla montagna . ”

“Uso le foto come strumenti di sicurezza”, aggiunge, sottolineando che il suo team ha deciso le vie sulla parete del Lhotse e attraverso il Khumbu Icefall basandosi sulle immagini di quelle aree e che spesso quelle foto hanno degli scalatori.

Inoltre, Vernovage sottolinea che, affinché chiunque possa ricevere un certificato ufficiale del governo che afferma di aver scalato l’Everest – una pratica che è stata in atto solo negli ultimi dieci anni – deve mostrare al Dipartimento del turismo una foto di se stesso sulla vetta. Ma quasi nessuno ottiene quel momento della vetta da solo: “Potrei inviarti almeno 20-30 foto di persone che hanno scalato l’Everest con IMG, e sembra che ci siano altre persone che non conoscono sullo sfondo”, dice Vernovage.

Nepal richiede nuovi arrivi completare una quarantena di una settimana e presentare la prova di un test COVID-19 negativo, ma non limita il numero di permessi per l’Everest che concede quest’anno a causa della pandemia. Diverse compagnie di spedizioni hanno, tuttavia, ha deciso indipendentemente di rinunciare all’Everest in questa stagione piuttosto che sopportare i rischi associati al coronavirus. Ciò significa che potrebbe essere leggermente più facile evitare la folla in cima. Tuttavia, i colli di bottiglia nel Khumbu Icefall e le diverse squadre che si raggruppano nei campi più alti sulla montagna rimangono un’inevitabilità, e sembra improbabile che le immagini di quelle scene vengano condivise pubblicamente.

Foto principale: progetto possibile / Facebook

MAXI SPORT: lo shopping online per te diventa facile

MAXI SPORT: lo shopping online per te diventa facileMaxi Sport ti garantisce un’esperienza di shopping online su misura per te e ti offre il miglior modo possibile e ti consiglia i prodotti che sono davvero perfetti per te. Maxi Sport ti assicura di vivere i prodotti gratificanti e appaganti, grazie alla cura dei dettagli affidata ad oltre 250 Personal Shopper e Tecnici Specializzati, a tua completa disposizione per farti vivere una vera Maxi shopping experience. Vieni a visitare maxisport.com e scopri com’è facile trovare l’abbigliamento sportivo desiderato e l’abbigliamento adatto al tuo stile di vita.

 

Leave a Response

x