Notizia

Dentro il mondo ossessionato dal vertice di Ham Radio

2.63Kviews

In un grigio venerdì pomeriggio della primavera scorsa, Steve Galchutt si è seduto in cima alla Chief Mountain, un picco di circa 3500 metri lungo il Front Range del Colorado. Un panorama epico di incontaminato panorama alpino che si estende in quasi tutte le direzioni, con Pikes Peak che si ergeva a sud e il Monte Evan che torreggiava  ad ovest.

Era una vista mozzafiato e lo sfondo perfetto per un selfie in vetta. Ma invece di prendere il suo smartphone, Galchutt è stato assorbito da un altro dispositivo: un ricetrasmettitore portatile. Seduto su un piccolo pezzo di roccia e neve, la testa piegata in basso e inclinata di lato, ascoltò mentre emetteva un flusso costante di bip: dah-dah-di-dah dah di-di-di-dit. “Questo è Scotty a Filadelfia”, disse Galchutt, traducendo il codice Morse. Quindi, toccando due palette argentate attaccate al lato della radio, ha inviato il suo messaggio, prima con alcuni dettagli sulla sua posizione, poi il suo segnale di chiamata, WG0AT.

A questo punto, un escursionista indiscreto avrebbe potuto essere perdonato per essersi chiesto cosa stesse facendo esattamente Galchutt. Ma la sua risposta – un entusiasta “radioamatore, ovviamente!” – avrebbe probabilmente solo aggravato ulteriormente la loro confusione. Dopotutto, l’immagine popolare di un appassionato di radioamatori è un anziano recluso legato alla poltrona, non un avventuriero vestito di ramponi. E il loro habitat naturale è di solito un seminterrato, o un garage, non una vetta battuta dal vento nel mezzo delle Montagne Rocciose.

Galchutt rientra in parte in questo stereotipo – ha 75 anni – ma le somiglianze finiscono qui. Un appassionato escursionista e campeggiatore, la sua baracca preferita è in cima a una montagna, e più alta è la vetta, meglio è.

Un’altra rapida esplosione di dits e dahs balzato dalla radio. “Wow!” Galchutt ha detto: “Spagna!”.

Nelle vicinanze sedevano Brad Bylund (nominativo WA6MM) e Bob e Joyce Witte (rispettivamente K0NR e K0JJW). Insieme, i quattro fanno parte di un gruppo chiamato Summits on the Air (SOTA), una versione radiofonica internazionale di alta puntamento.

“Ho conosciuto una donna che si è avvicinata a me e mi ha chiesto cosa sto facendo”, ha detto Bylund. “E lei mi ha fatto notare:” Sai che il tuo cellulare funziona qui, vero? ” A loro manca totalmente l’intera cosa.

Acquista i tuoi biglietti del treno e viaggia in tutta Italia con Italo

“Bob e io le chiamiamo persone bolla”, ha aggiunto Joyce con un sorrisetto.

Gli appassionati di radioamatori sono abituati a essere calunniati come difensori di qualche passatempo anacronistico, un social network retrò per veterinari in pensione e appassionati di tecnologia lo-fi. Il ridicolo risale alle origini stesse della parola prosciutto, un peggiorativo che gli operatori radiofonici professionisti all’inizio del 20 ° secolo usavano per individuare i dilettanti con abilità in codice Morse “pugno di ferro, sempre discriminati. 

Ma la realtà è che il radioamatore, ricco di tecnologia all’avanguardia e con un alto livello di competenza, è sempre stato in anticipo sui tempi. “C’è la tendenza a pensare che sia uno di questi hobby antiquati e pittoreschi, come le persone che fanno ancora fruste buggy”, ha detto Paula Uscian (K9IR), un avvocato in pensione e prosciutto con sede in Illinois. “Ma non riesco a pensare a molti hobby antiquati che ti permettano di parlare con una stazione spaziale o di rimbalzare segnali sulla luna.”

Galchutt trasmette un messaggio in codice Morse. (Foto: Pennello Chase)

La radio è stata a lungo una risorsa fondamentale in situazioni di emergenza e i club di radioamatori si trovano regolarmente sulla scena quando si verificano disastri naturali o causati dall’uomo: nel 2018, ad esempio, i radioamatori locali hanno Fuoco da campo nel nord della California. Bob e Joyce, che si offrono volontari come amministratori dell’esame di licenza della Federal Communications Commission, lo confermano, affermando che la maggior parte delle nuove iscrizioni è interessata alla preparazione alle aree selvagge e ai soccorsi in caso di calamità. Ma sempre più spesso sentono anche da persone che vengono per attività più leggere e piacevoli della radio all’aperto. (Attività di prosciutto ha visto anche una spinta negli ultimi mesi, con hobbisti che si sono rivolti alle loro radio come un’attività di allontanamento sociale sicura durante la pandemia di coronavirus; ci sono adesso oltre 750.000 operatori dilettanti autorizzati negli Stati Uniti, secondo la FCC.) Questi includono programmi che essenzialmente attinenti alla radio all’aperto, incentivando i partecipanti attraverso punti e premi. Per i prosciutti che vanno da un’isola all’altra, c’è Isole in volo, fondata nel 1964. Per i prosciutti del parco nazionale, c’è Parchi in volo, fondata nel 2010. Per i prosciutti urbani che non vedono l’ora di uscire dalle loro baracche, c’è anche da alcune zone di Walmart  in onda.

E poi c’è SOTA. Fondato nel 2002 da un inglese di nome John Linford, il programma coinvolge attivatori, come Galchutt, che scalano vette riconosciute con l’obiettivo di contattare altri operatori sul campo, chiamati chasers. Ogni picco vale un certo numero di punti. Gli attivatori che raggiungono 1.000 punti ottengono lo status di Capra di montagna, il premio più alto e ambito del programma. (I cacciatori ottengono il loro trofeo: il bradipo della baracca).

“Sono sempre stato impressionato dal numero di buoni contatti a lunga distanza che ho potuto stabilire dalle cime delle montagne”, ha detto Linford, spiegando come aveva passato anni a trasportare le sue apparecchiature radio su e giù per le colline intorno alla sua nativa Scozia prima di decidere di lanciare il club, primo nel Regno Unito. Da allora, SOTA è cresciuto fino a diventare uno dei club di radioamatori più popolari al mondo, con quasi 8.000 attivatori registrati in 180 paesi. Il programma riconosce oltre 140.000 vette, ciascuna valutata in base alla sua posizione e altezza. Chief Mountain vale sei punti, ad esempio, mentre l’Aconcagua argentino, un picco di 22.841 piedi che divenne il più alto attivato nella storia della SOTA lo scorso anno… vale dieci. Tutte queste informazioni vengono raccolte su SOTA sito web, che include forum, mappe e albi d’onore.

“Molte delle cose nelle radioamatori riguardano l’acquisizione di punti brownie”, afferma Mike Walsh (KE5AKL). Ma un’altra attrazione è la sua natura di scegliere la propria avventura, che consente ai partecipanti di adattare il proprio approccio ai propri obiettivi e capacità. Prosciutto del New Mexico e attivatore SOTA numero uno negli Stati Uniti, Walsh ha collezionato centinaia di prime ascensioni e vette uniche, riflettendo la sua passione per l’alpinismo.

D’altra parte, alcuni attivatori preferiscono trattare le loro uscite come maratone, cercando di includere quante più piccole vette possibili in un unico viaggio. “Per me è simile allo sport olimpico del biathlon”, ha detto Uscian, che recentemente è tornato da un tour vorticoso dell’Arkansas, dove ha attivato 12 picchi nel corso di quattro giorni, dando vita alla sua prima capra di montagna in assoluto. “Così ho iniziato a chiamarlo un biathlon per fanatici.”

Certo, aiuta a vivere in un posto come il Colorado, un vero paradiso SOTA che ospita circa 1.800 vette di qualificazione. Uno di questi è Chief Mountain, che Galchutt, che vive solo un paio d’ore a sud a Monument, ci ha suggerito di salire insieme. Lo ha definito un picco SOTA “classico”: è vicino a una grande area metropolitana, richiede solo circa un’ora per l’escursione, e dall’alto offre un orizzonte ampio e senza ostacoli, il tipo perfetto per le trasmissioni radiofoniche.Acquista i tuoi biglietti del treno e viaggia in tutta Italia con Italo

Galchutt ha avuto la sua prima radio da bambino e parla ancora dell’esperienza con lo stesso stupore infantile che la maggior parte dei radioamatori ha. “Ero semplicemente innamorato del fatto che non puoi vedere queste onde radio, ma puoi tirarle fuori dall’aria e decodificarle con un po ‘di elettronica e ascoltare musica, sentire le persone che parlano”, mi ha detto mentre camminavamo lungo il sentiero.

Come molti partecipanti al SOTA, tuttavia, Galchutt non è sempre stato interessato alla comunità amatoriale in generale. Dopo essersi trasferito in Colorado due decenni fa, ha ricordato di essere andato a un raduno di un club di radioamatori con un amico e di averlo trovato pieno di “vecchi ragazzi bianchi grassi, seduti a mangiare ciambelle e fumare sigarette”, una scena che “semplicemente non era”. la mia cosa “, ha detto. Così, invece, si è iscritto come volontario con la sua squadra di ricerca e soccorso locale, “e la prossima cosa che so, sono appeso da una scogliera di 200 piedi, mi sto arrampicando su una corda e imparando a usare l’attrezzatura da arrampicata . ” Oltre ad essere una soluzione migliore, l’esperienza di ricerca e soccorso di Galchutt ha rafforzato l’importanza della radio nelle comunicazioni backcountry, dove può fungere da livello di sicurezza oltre i telefoni cellulari, i navigatori GPS e persino i localizzatori personali.

È una lezione che la stessa SOTA può insegnare, dicono i partecipanti. “Siamo completamente contenuti: non facciamo affidamento sull’infrastruttura, siamo alimentati a batteria, abbiamo installato la nostra antenna”, ha detto Bylund, che ha seguito un corso accelerato nelle comunicazioni di emergenza diversi anni fa mentre cercava di attivare 13.164 piedi Mount Flora nell’area di Berthoud Pass vicino a Winter Park, Colorado. Dopo essersi allontanato da un cornicione in un whiteout e trovarsi bloccato, Bylund è stato costretto a usare la sua radio per chiedere aiuto. “Non potevo usare il mio telefono cellulare, quindi ho usato la radio amatoriale”, ha detto. Il suo calvario ha fatto la notizia locale. “Probabilmente mi ha salvato la vita”, ha detto.

La realtà è che il radioamatore, ricco di tecnologia all’avanguardia e con un alto livello di competenza, è sempre stato in anticipo sui tempi.

Oggi, Galchutt è de facto l’ambasciatore del marchio di SOTA. Anche se potrebbe non essere il più abile degli attivatori – si classifica solo al 22 ° posto negli Stati Uniti – è una celebrità meno conosciuta su Twitter e Facebook, dove pubblica costantemente foto ad alto contrasto di se stesso durante le uscite (spesso sono sul Monte Herman, una vetta di 9.000 piedi vicino a casa sua che sale quasi settimanalmente). Ex designer grafico, adorna i suoi vestiti e le sue attrezzature con decalcomanie e toppe SOTA di sua creazione.

Oh, e l’indicativo di chiamata vanitoso di Glachutt – WG0AT – non è solo un riferimento al suo hobby preferito. È anche una lettera d’amore per la sua vera capra da soma, Boo, che a volte può essere trovata sbuffando accanto a lui sul sentiero. In onda, la reputazione di Galchutt lo precede. Galchutt e Bylund sono operatori CW dedicati (CW sta per onda continua, che è il modo in cui il codice Morse viene spesso trasmesso), ma alla fine è passato alla banda a lato singolo, di 20 metri, basata sulla voce, un metodo di trasmissione preferito da Bob e Joyce Witte. “Ciao, CQ. CQ, questo è Whisky, Golf, Zero, Alpha, Tango “, ha detto Galchutt. “Questa è una stazione portatile sul picco  di una montagna, alla ricerca di un rapporto di segnale da chiunque, ovunque.”

Seguirono diversi secondi di elettricità statica. Poi la band scoppiò in vita, una voce su un’onda ad alta frequenza fuori dall’etere. 

“Sei il famoso, uh, attivatore di capre?” chiese la voce. Era Bruce Montgomery (WA7BAM) a Olympia, Washington. “Sì”, ha risposto Galchutt. “Immagino di essere io.”

Acquista i tuoi biglietti del treno e viaggia in tutta Italia con Italo

Acquista i tuoi biglietti del treno e viaggia in tutta Italia con ItaloAcquista in anticipo il tuo biglietto e scopri le offerte online con il treno Italo. Italo offre con orgoglio comfort, nuovi orari, tutte le misure di sicurezza per offrire un viaggio sicuro e tranquillo. Scopri il miglior prezzo per viaggiare a Milano, Roma, Napoli, Venezia, Firenze e tante altre città solo su italotreno.it.

 

 

 

 

Leave a Response

x