Notiziasport all'aperto

La cultura dell’outdoor è diventata troppo distaccata dalla natura?

1.62Kviews

Per Alex Roddie, le passeggiate in collina e il mondo naturale sono strettamente collegati, ma sembra che non tutti la pensino così.

Qualche settimana fa, ho aperto la mia casella di posta per trovare un messaggio che mi ha stupito. “Mi piace leggere i tuoi scritti di montagna. Ma cosa sono le tue recenti divagazioni sulla natura, la fauna selvatica, ecc.? Non ti seguo per questo, ti seguo all’aperto. Torna a scrivere di argomenti all’aperto “.

Dopo essere riuscito a superare il mio shock iniziale, mi sono ritrovato a riflettere su cosa potrebbe dire questo sullo stato della scrittura all’aperto e su come trattiamo i nostri luoghi selvaggi.

Come molte persone, dall’inizio della pandemia ho passato molto tempo nella mia zona, facendo le stesse poche passeggiate locali. In un anno medio, passerei almeno due mesi là fuori sul sentiero in luoghi selvaggi e remoti. La mia risposta al 2020 è stata quella di sviluppare le mie capacità di fotografo naturalista e iniziare uno studio dettagliato della fauna selvatica nella mia riserva naturale locale, che ho presto scoperto essere un luogo di vere ricchezze. La mia scrittura e la mia fotografia si sono ampliate per riflettere questo cambiamento e sul mio feed Instagram troverai immagini di barbagianni accanto a immagini di campi selvaggi innevati. Nella mia mente, non c’è differenza fondamentale. Il motivo per cui vado in montagna è per godermi il tempo nella natura selvaggia. Il Lincolnshire rurale può non avere credibilità all’aria aperta, ma può graffiare lo stesso prurito, almeno in una certa misura.

Che cosa significa “la vita all’aria aperta”, comunque? Uno dei motivi per cui I grandi spazi aperti ha catturato la mia attenzione, sia come lettore che come scrittore, più a lungo di qualsiasi altra rivista itinerante è il fatto che i contributori sono motivati ​​a un certo livello da un profondo amore e rispetto per la natura – e questo dimostra. Anche le caratteristiche delle sfide in montagna adrenaliniche sono costruite su queste basi. Ma per quanto riguarda il mondo outdoor in generale? Ci siamo dimenticati che c’è una connessione diretta tra l’insaccare quel Munro e il piviere d’oro che abbiamo ammirato durante la salita?

 

Trova solo prodotti per animali di qualità con RobinsonPetShop.it

 

 

L’elitarismo all’aperto

Negli ultimi anni, ho visto più prove che il mondo dell’outdoor sembra gradualmente allontanarsi da quel fondamentale apprezzamento per la natura. Certo, c’è l’attrezzatura, che per alcuni diventa fine a se stessa – e adoro un nuovo impermeabile o uno zaino lucido tanto quanto il prossimo camminatore. Sono emersi anche nuovi modi di vivere la montagna, dai nuovi sport alle nuove ticklist.

Non dirò a nessuno che si stanno godendo le colline nel modo “sbagliato”, ma – almeno prima della pandemia – queste occasionali interazioni sconcertanti avevano cominciato a sommarsi. Ho incontrato persone sulla collina che hanno tradito l’indifferenza o addirittura l’ostilità all’idea di godersi la natura in montagna. Una volta ho chiacchierato con uno scalatore su una sporgenza di una sosta nel Northern Corries, e ho osservato che avevo visto una pernice bianca con metà piumaggio estivo e mezzo invernale. Mi guardò come se mi fosse cresciuta una testa in più. “Cosa diavolo ha a che fare con l’arrampicata invernale?” aveva detto. “Tutto”, non ho osato rispondere – le piccozze sono affilate – ma certamente lo pensavo.

 

Trova solo prodotti per animali di qualità con RobinsonPetShop.it

 

 

Un modo di vedere

Sappiamo tutti che arrampicarsi sul Great Gable conta come “aria aperta”, ma che ne dici di una dolce passeggiata intorno a una riserva naturale di pianura con un’ora trascorsa a fare nient’altro che il birdwatching? È sullo stesso spettro o è una cosa completamente diversa? Un anno fa, sospetto, molti escursionisti li avrebbero visti come diversi. Ora, dopo un anno di separazione dalle montagne, la linea è più sfocata che mai; e credo che molte persone stiano iniziando ad abbracciare una definizione più ampia e inclusiva di outdoor. Forse è un ritorno a un modo più antico di vedere le montagne.

Nel 19 ° secolo, gli alpinisti pionieri spesso non vedevano alcuna distinzione tra alpinismo e natura. Nel famoso libro dei visitatori a Pen-y-Pass, i tipi che fumano la pipa con nomi come Owen Glynne Jones elencherebbero l’erba alpina che avevano individuato durante la ricerca di un nuovo canalone con gradazione differenziale su Y Lliwedd, spesso seguito da un verso avevano composto durante la discesa. Nella migliore delle ipotesi, la cultura all’aperto è sempre stata una fusione tra attività fisica, sfide mentali, apprendimento (e aiuto a proteggere) il mondo naturale e persino musica e poesia. È tutto connesso.

Una delle idee più dannose della storia è che gli esseri umani sono al di sopra della natura. Ma non lo siamo. Il mondo naturale è più di un semplice parco giochi o una palestra; è una casa per innumerevoli altre creature ed è minacciata come mai prima d’ora. Ciò include le nostre montagne. L’attrezzatura può essere più sofisticata che mai, i nostri modi di godersi le colline più vari; ma, per me, una montagna senza natura è solo un mucchio di roccia, e se sei ossessionato dalla vetta senza fermarti ad apprezzare la fauna selvatica durante la salita, allora ti manca il bosco per gli alberi.

Trova solo prodotti per animali di qualità con RobinsonPetShop.it

Trova solo prodotti per animali di qualità con RobinsonPetShop.itRobinson Pet offerto dai migliori marchi rigorosamente selezionati per mettere in pratica i valori della nostra missione aziendale e la ricerca della salute animale al miglior rapporto qualità-prezzo. Oggi, Robinson Pet è diventato uno dei più grandi rivenditori di cibo e accessori per animali da compagnia poiché serve i propri clienti tramite lo shopping online con gli unici prodotti della migliore qualità. Scopri più sconti e offerte quando visiti robinsonpetshop.it oggi.

 

Leave a Response

x